Intolleranze alimentari

Da qualche tempo si sente parlare sempre più spesso di “intolleranze alimentari”. In effetti ad alcune persone determinati cibi scatenano delle particolari reazioni.

Per esempio, qualche minuto dopo aver mangiato una fragola, alcune persone si riempiono di macchie rosse sul volto. Questo è un classico esempio di allergia. Il corpo della persona che ha mangiato la fragola, tramite degli anticorpi (IgA) riconosce il frutto come un qualcosa  di estraneo e  scatena tutta una serie di reazioni che provocano l’allergia e le macchie rosse. L’allergia generalmente non dipende dalla dose di alimento assunta e da una risposta pressoché immediata…

Le intolleranze alimentari sono sempre delle reazioni all’assunzione di alcuni cibi, ma al contrario delle allergie il risultato dell’assunzione di un determinato alimento generalmente dipende da quanto se ne è mangiato e la risposta può verificarsi anche un paio di giorni dopo. Nelle intolleranze alimentari gli anticorpi interessati sono le IgG e da qualche anno esistono dei test sicuri ed affidabili che verificano come le IgG presenti nel sangue umano si attivino quando entrano in contatto con un determinato alimento.

Le intolleranze alimentari generalmente sono più difficili da identificare rispetto ad una normale allergia perché i sintomi sono molto vari e si verificano ad una certa distanza dall’assunzione del cibo scatenante rendendo il rapporto causa-effetto di più difficile identificazione.

Possibili sintomi di un’intolleranza alimentare sono:

SINTOMI GENERALI: stanchezza cronica – sonnolenza – ritenzione idrica – aumento della sudorazione – linfoadenopatia tonsillare – obesità.

APPARATO GASTRO-ENTERICO: difficoltà digestive – gonfiore addominale – senso di nausea – dolore e crampi addominali – iperacidità gastrica – gastrite – ulcera gastro-duodenale – colite –– diarrea – stitichezza – flatulenza – eruttazione – aerofagia – emorroidi.

APPARATO CUTANEO: orticaria – acne – eczema – dermatite – psoriasi – cellulite.

SISTEMA NERVOSO: cefalea – emicrania – alterazione dell’equilibrio – ansia – depressione – irritabilità – torpore mentale – scarsa memoria – difficoltà di concentrazione.

APPARATO RESPIRATORIO: difficoltà respiratoria – asma – tosse – raucedine – eccesso di muco – rino-faringite – sinusite – bronchite ricorrente.

SISTEMA CARDIO-CIRCOLATORIO: alterazione della pressione arteriosa – palpitazioni – extrasistole.

APPARATO URO-GENITALE: disturbi della libido – infiammazioni uro-genitali.

SISTEMA MUSCOLO-ARTICOLARE: crampi – spasmi – tremori muscolari – debolezza muscolare – dolori articolari e muscolari – infiammazioni muscolo-tendinee.

 

Se sospetti una possibile intolleranza alimentare puoi venire in farmacia dove ti aiuteremo ad effettuare un piccolo prelievo di sangue capillare. Il campione di sangue verrà inviato ad un laboratorio di analisi che controllerà la reattività delle IgG al contatto con le proteine di 46, 92 o 184 alimenti, e nell’arco di 2 settimane riceverai un report con i risultati.

Se sei interessato e vuoi saperne di più:

CONTATTACI

oppure

PASSA IN FARMACIA

 

Fonte:

NatrixLab

Approfondimento:

Intolleranze alimentari e sport

La possibilità di effettuare il test per le intolleranze alimentari arrichisce il presidio farmaceutico di Fiaschetti ed è  pensata anche per agevolare le persone di Caneva che sono  impossibilitate a raggiungere agevolmente centri più grossi come Sacile o Pordenone.

ATTENZIONE!
Alcune informazioni contenute nel sito sono consigli o informazioni generiche, non sostituiscono quindi il parere del medico e non sono destinate a definire una diagnosi medica o un trattamento terapeutico. Si raccomanda pertanto di consultare il proprio medico curante in caso di necessità.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.