Strategie alimentari del nutrizionista Iader Fabbri per negati in cucina 

Abbiamo avuto il piacere di intervistare Iader Fabbri, Biologo Nutrizionista, divulgatore scientifico, mental coach e autore di libri di successo.

Mercoledì 24 novembre, alle ore 20:45, avremo il piacere di averlo nuovamente ospite all’Officina di Villa Frova, dove presenterà il suo ultimo volume: “Ricette in equilibrio, strategie alimentari delnutrizionista per negati in cucina”. Ecco cosa ci ha raccontato del suo ultimo libro che ha per focus le ricette in vista della conferenza di fine novembre. 

Iader fabbri libro
Il nuovo libro di Iader Fabbri Ricette in equilibrio

Il titolo della tua conferenza a Villa Frova ci mette già di buon umore e ci fa tirare un sospiro di sollievo: sei convinto che anche i negati in cucina possano ottenere risultati con le ricette da te proposte?

Sì certo! E proprio perché non sono uno chef o un cuoco: mi sono messo alla prova e se ci sono riuscito io, possono riuscirci tutti!

Sulla cover del tuo nuovo libro campeggia la parola “equilibrio”: quanto è importante l’equilibrio nel nostro regime alimentare quotidiano? 

Penso che la parola equilibrio sia importante per noi: la applichiamo in molti settori della nostra vita con successo e quindi è determinante ricercare quelle risorse per applicarla anche nella nostra alimentazione.

Ti conosciamo per il tuo approccio pratico, supportato però da tanta ricerca e studio: quanto è importante per te che ognuno di noi possa applicare in modo autonomo i tuoi consigli? 

Il mio mestiere è sempre stato indirizzato all’agevolazione pratica di chi, ogni giorno, deve decidere cosa mangiare pur mantenendo la propria salute e i propri obiettivi. 

La pratica clinica costante di questi miei ultimi vent’anni mi ha dato la possibilità’ di partire dalla teoria percorrendo la miglior strada per trovare la formula ottimale per una facile quotidianità.

Iader Fabbri
Iader Fabbri, Biologo Nutrizionista, divulgatore scientifico, mental coach e autore di libri di successo.


Territorio e equilibrio: quanto conta per te la provenienza di ciò che mangiamo? Rappresenta anche questo in qualche modo uno stare in equilibrio con noi stessi e con le nostre stesse radici? 

È importante anche se oggi è difficile lavorare sulla stagionalità: possiamo trovare tutto e sempre e ciò non sempre è da vedere in modo negativo, anzi, ci può’ essere utile. 

Dall’altra parte, certamente io sull’alimentazione-tradizioni-cibo e le nostre radici sono davvero molto affezionato! Sono romagnolo e la cucina del mio territorio, come del resto quella di ogni regione d’Italia, sono patrimonio dell’umanità e conosciute in tutto il mondo.

Che consiglio ti senti di dare a chi, una volta acquistato il tuo volume, si metterà in cucina a replicare le tue ricette?

Di non farsi spaventare dalle foto dei piatti molto belle: quelle versioni sono state fatte da fotografo e Chef, le mie versioni di ricette erano molto più brutte 🙂

Se dovessi dare delle percentuali, che percentuale hanno la verdura e la frutta nel tuo piano quotidiano? 

Beh direi almeno il 40%: trovo che dobbiamo prendere l’abitudine con un certo impegno a dare priorità’ alle verdure nella nostra alimentazione.

Qual è lo sbaglio più comune che vedi fare più di frequente dalle persone nella loro dieta quotidiana?

Che le persone si attengono a quello che veniva consigliato dal dopo guerra ad oggi, senza farsi domande quando il loro stato di forma e salute peggiora!

I cibi sono cambiati, il nostro stile di vita è cambiato: per questo dobbiamo riflettere e trovare il modo di usare il cibo per pilotare i nostri ormoni.

Qual è la strategia alimentare di cui parli nel tuo libro e che vedi applicata con più successo?

L’abbinamento proteico ci offre più’ sazietà sul lungo periodo e ciò poi porta molti risultati nel lungo periodo.

Quanto ti gratifica sapere che non solo i negati, ma soprattutto chi pensava di non potersi rimettere in forma e stare bene, è riuscito a raggiungere buoni risultati?

Molto! Ho alcuni casi veramente divertenti di persone che, anche in ambulatorio, mi avevano detto di non essere intenzionate a fare nulla di nulla…e invece poi sono quelle che seguono le indicazioni meglio di tutti.

Sappiamo quanto per te i conteggi delle calorie siano assurdi, ma invece sia importante cosa mangiare e come: anche in questo tuo nuovo volume dai grande spazio a questa tematica? 

Sì, ovviamente riprendo il tema di base del mio metodo e quindi sicuramente anche il grande tema della nutrizione. Non biasimo chi sceglie di utilizzare le calorie come strategia nutrizionale, anzi li rispetto molto. È una strada percorribile, ma per mia esperienza clinica posso dire che io in prima persona e molti miei clienti troviamo il metodo difficile da perseguire nel lungo periodo. Senza poi considerare anche che la teoria calorica non si affida solo al conteggio matematico: dopo aver fatto il conteggio calorico ci si affida alla divisione dei macro e quindi tanto vale la fare da subito qualità.

Last but not least: consigliaci un bel libro da leggere! 

Tanti anni fa lessi un libro che avrei voluto scrivere io, un libro davvero atipico scritto da uno psichiatra: si chiama “Guarire”, lo consiglio.


Ti aspettiamo a Villa Frova il 24 novembre!

MERCOLEDÌ 24 NOVEMBRE 2021, ORE 20:45
Presentazione del libro:“Ricette in equilibrio, strategie alimentari delnutrizionista per negati in cucina”

Alla presentazione del libro sarà presente l’autore Dott. Iader Fabbri
Evento presso Officina Villa Frova , PIAZZA SAN MARCO, STEVENÀ di CANEVA
Evento promosso dal Comune di Caneva e con la collaborazione della nostra Farmacia

Per poter accedere all’evento è necessario essere in possesso del green pass o di un tampone effettuato entro le 48 ore antecedenti l’evento.

Prenotazioni: 

Telefono: 0434 797464 0434 797447

E-Mail cultura.turismo@comune.caneva.pn.it
Inquadra il QR Code che vedi in foto e compila la prenotazione

FARMACIA BONIN
VIA SACILE 2,
FIASCHETTI DI CANEVA, PN

farmaciabonin@gmail.com
TEL: 0434778675

Se ti è piaciuto questo articolo potrebbe piacerti anche: