In estate ci sono tanti plus: il sole e le giornate lunghe ci permettono di prenderci cura di noi e del nostro benessere sia fisico che mentale.

Tuttavia, alcune condizioni quali le temperature alte e l’umidità agiscono negativamente sulla salute delle vene delle gambe. A soffrire di questo disturbo sono maggiormente le donne che, a causa della produzione di estrogeni e progesterone, soffrono di gambe pesanti e di un’altra serie di sintomi assai fastidiosi quali: formicolii, dolore, caviglie grosse, crampi muscolari notturni, solo per citarne i più frequenti. 

In genere il problema alla base di tali problematiche è l’insufficienza venosa che si rifà sui vasi circolatori e linfatici.

Le principali ragioni correlate al problema delle gambe gonfie d’estate sono:

  • il praticare poco sport
  • condurre una vita sedentaria
  • essere in sovrappeso
  • soffrire di ritenzione idrica
  • fattori di ereditarietà
  • Soffrire di diabete
  • fumare
  • invecchiamento

Ma com’è possibile migliorare la condizione delle nostre gambe gonfie, problema che si acutizza soprattutto in estate? 

Innanzitutto praticare attività fisica è di grande aiuto: camminare con regolarità (ogni giorno) e per almeno una trentina di minuti è un vero toccasana, fare delle soste al lavoro ed alzarsi dalla scrivania ogni ora, sollevare le gambe per qualche minuto possono migliorare la circolazione.

Prediligere un’alimentazione ricca di frutta (mirtilli, agrumi, fragole) e di verdura e non consumare molti cibi pesanti, grassi e ricchi di zucchero è una cosa da mettere in pratica. Anche il giusto consumo di sale è importante: meglio consumarne in piccole quantità e bere almeno 2 litri d’acqua al giorno per eliminare le tossine.

Ed ecco qualche suggerimento strategico per migliorare la circolazione:

  • Non consumare bevande zuccherate
  • Direzionare il doccino della doccia nell’area critica con acqua calda e poi fredda al fine di alleviare il dolore 
  • Evitare tacchi molto alti così come scarpe molto basse
  • Prediligere abiti comodi e non attillati 
  • Prendere il sole con coscienza e andando spesso a bagnare le gambe
  • Fare pediluvi 
  • Massaggiarsi spesso le gambe e le caviglie

Un ulteriore aiuto può arrivare dai prodotti disponibili in farmacia. Esiste tutta una serie di integratori e farmaci pensati per il benessere delle nostre vene. La maggior parte è formulata con estratti vegetali come, bioflavonoidi, Rusco, Ippocastano, Centella, Mirtillo che possono vantare numerose evidenze scientifiche. 

Meno curativi rispetto agli integratori e farmaci assunti per via orale sono le formulazioni in gel e crema. Queste però possono essere un valido complemento e fornire sollievo immediato. Nella maggior parte dei casi è possibile conservarle in frigorifero: il consiglio quindi è di applicarle la sera con un massaggio dal basso verso l’alto per riattivare la circolazione e donare una sensazione di freschezza!

Bibliografia

Colin P. White, 1Christine L. Hitchcock, 2Yvette M. Vigna, 2andJerilynn C. Prior2 ,* Fluid Retention over the Menstrual Cycle: 1-Year Data from the Prospective Ovulation Cohort Obstet Gynecol Int. 2011; 2011: 138451

Approach to Leg Edema of Unclear Etiology; Ely JW; Osheroff JA; Lee Chambliss M; Ebell MH; Evidenced-based Clinical Medicine; J Am Board Fam Med 2006

Nina S. Stachenfeld Sex Hormone Effects on Body Fluid Regulation Exerc Sport Sci Rev. Author manuscript; available in PMC 2010 Apr 6

FARMACIA BONIN
VIA SACILE 2,
FIASCHETTI DI CANEVA, PN
0434778675
farmaciabonin@gmail.com

Se ti è piaciuto questo articolo potrebbe interessarti: