Cocco Bio Disidratato

 Il Trail del Patriarca è stata l’occasione per provare alcune dei consigli chi ci ha dato Iader Fabbri alla conferenza di Martedì e anche per testare dei prodotti nuovi.

 Tra un Enervitene One Hand e l’altro ho voluto provare anche un’integrazione più naturale. Iader Fabbri martedì ha sottolineato più volte come salvare le scorte di glicogeno migliori la prestazione! Una delle strategia per farlo è consumare dei grassi. Il problema è che la maggior parte dei grassi vengono assorbiti e bruciati che la gara è ormai finita! Questo non succede però per gli MCT (Medium Chain Triglicerids) i grassi a catena media, di cui si fa un gran parlare da un po’ di tempo. Alcuni integratori iniziano ad utilizzarli, ma sono presenti anche nel cocco, ragion per cui durante la corsa ho assunto un Cocco Bio Disidratato dei Prodigi della Terra. Avevo già provato il cocco disidratato come snack ed è buono. Durante la gara, c’è un problema, infatti bisogna masticarlo per bene, quasi “ruminarlo” per riuscire a deglutirlo, e poi, essendo disidratato, e meglio bere un sorso di acqua o di salino subito dopo, quindi va preso o prima del ristoro o portandosi una borraccia di salino appresso.

Cocco Bio Disidratato

The Good – Una fonte di “benzina” alternativa rispetto ai classici glucosio e co.

The Bad – Le fibre presenti nello snack rallentano il transito intestinale.

The Ugly – Impasta la bocca, si può usare ma serve acqua per rediratarlo…

 

Altre info sul Cocco Bio Disidratato li trovate sul sito dei Prodigi della Terra


1 Comment

Trail del Patriarca - Farmacia Bonin · 06/04/2016 at 10:29

[…] e il Cocco Bio Disidratato dei Prodigi della Terra. Qui l’altra recensione. […]

Comments are closed.